Crea sito
                                                                                             La ferrovia Roma nord

-Home page

-Articoli

133-Sperpero soldi - Tavolo di confronto a Riano 17.05.2014

-Video 

-Orari

-Archivio fotografico

-Bibliografia

-Link

-Autore

-Indice alfabetico

-Contatti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riano, tavolo di confornto del 17.05.2014

 

La Ferrovia Roma Nord

Come vengono sperperati i nostri soldi ed il tavolo di confronto a Riano del 17 maggio 2014 indetto dal Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord

di Gianfranco Lelmi

 

Ecco quello che veniva detto nel 2012 in un articolo Pubblicato su paese Sera: “Serve un cambio di rotta, togliere le macchine dalla strada”.

Effettivamente nel 2014 la situazione è peggiorata, sta divenendo insostenibile, le automobili sono tante, la gente rimane bloccata per ore nel traffico, i mezzi pubblici non possono circolare portando ritardi spaventosi. Invece di aumentare il trasporto pubblico si assiste ad una lenta riduzione dei mezzi adibiti a questo compito. Si istituiscono le giornate ecologiche, le targhe alterne, fermando la circolazione dei mezzi privati, si paralizzano le città, con palliativi che non risolvono niente. Però si costruiscono nuovi cavalcavia, nuovi sottovia, nuove gallerie stradali con costi esosi, senza investire questi soldi nel trasporto collettivo.

L’inquinamento distrugge tutto. La carne, gli ortaggi, la frutta, sono avvelenati dai gas di scarico provenienti dalla combustione degli idrocarburi. Le malattie polmonari, i tumori si stanno diffondendo in maniera esponenziale.

Nel 2012, la Ferrovia Roma Nord veniva utilizzata, secondo il rapporto Pendolaria di Legambiente da 75.000 persone (oggi, nel 2014, si parla di 100.000 persone). Cosa assurda, il trasporto pubblico su gomma viene favorito rispetto al trasporto su rotaia, inoltre si fa concorrenza al trasporto su ferro, facendo partire contemporaneamente corriere e treni.

Occorre considerare che una corriera mediamente trasporta cinquanta persone e dura circa 8 anni, un treno composto da tre rotabili, dura oltre 80 anni e trasporta 513 persone, non inquina. Inoltre se i convogli hanno la giusta distanza tra gli assi, permettono di risparmiare sulla manutenzione dei bordini e delle rotaie con costi di gestione ridotti.

 

Da Saxa Rubra (Roma) a Civita Castellana, transitando per la via Flaminia, abbiamo 8 corse del Cotral.

Da piazzale Flaminio (Roma) a Civita Castellana, via ferrovia abbiamo 16 corse

 

Da Civita Castellana a Roma, transitando per la via Flaminia, abbiamo 8 corse del Cotral

Da Civita Castellana a Roma, via ferrovia, abbiamo 16 corse.

 

Da Civita Castellana a Viterbo 4 corse Cotral (6,45-7,10-10,45-13,00)

Da Civita Castellana a Viterbo, via ferrovia, abbiamo 10 corse

 

 Da Viterbo a Civita Castellana 4 corse Cotral (9,00-13,55-14,10 18,00)

Da Viterbo a Civita Castellana, via ferrovia, abbiamo 10 corse

 

Perché la Regione Lazio seguita a finanziare il trasporto su gomma per tratte che contemporaneamente vengono coperte dal treno?

Di chi è la colpa di questa situazione?

Alla riunione del 17 maggio2014 indetta a Riano dal Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord i partecipanti al tavolo di confronto erano circa 50 persone. Atac, Cotral, Regione Lazio, Comune di Roma, non si sono visti. I sindaci del viterbese non sono intervenuti, come se l’argomento non li riguardasse. E’ ovvio che questo disinteresse generale non da forza alle rivendicazioni del Comitato. Ma la causa secondo alcuni, forse va ricercata nella poca diffusione a mezzo stampa della notizia dell’incontro, sicuramente i pendolari di questa ferrovia sono tanti e se informati a dovere, avrebbero sicuramente partecipato.