Crea sito
                                                                                             La ferrovia Roma nord

Home page

-Articoli

63-Soriano nel Cimino,deraglia convoglio della Roma Nord

-Video 

-Orari

-Archivio fotografico

-Bibliografia

-Link

-Autore

-Indice Alfabetico

-Contatti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Treno in transito nei pressi della Fornacchia, diretto a Soriano nel Cimino

 

Soriamo nel Cimino, deraglia convoglio della Roma Nord

 

Gianfranco Lelmi

Poteva essere una strage, per fortuna il bilancio è di soli quattro feriti con lievi escoriazioni e contusioni, guaribili in 4 o 6 giorni, come hanno riferito i medici dell’Ospedale Belcolle.

Sabato 7 maggio 2011 intorno alle ore 20 un convoglio della Roma Nord, nei pressi della Fornacchia, località Santa Lucia, urtava una grossa barra di ferro posta sui binari, la prima e la seconda carrozza transitavano indenni, mentre, secondo le prime ricostruzioni, la terza usciva dai binari finendo nella scarpata sottostante. In quel tratto i convogli subiscono forti rallentamenti a causa della tortuosità della linea e ciò ha evitato che l’evento assumesse conseguenze drammatiche. Se invece che alle 21, fosse accaduto il mattino presto quando il convoglio è pieno di studenti, le conseguenze sarebbero state ben più gravi.

Dai primi accertamenti l’evento risulterebbe di origine dolosa, l’indagine dei carabinieri è molto serrata e mira a chiarire i dettagli dell’incidente. Cioè, se si è trattato del gesto derivante da un folle gioco, o di un deliberato sabotaggio. Tracce molto utili alle indagini sono state rilevate dai militari della scientifica.  Poco prima, altri due convogli diretti a Viterbo ed a Roma erano transitati regolarmente.

Altra ipotesi concernente l’incidente, come hanno riportato alcuni macchinisti, potrebbe trattarsi di un problema di restringimento dei binari che si allargano al momento del passaggio del convoglio estremamente pesante. Sul posto sono intervenuti, oltre ai carabinieri del comando provinciale, forze dell’ordine appartenenti alla Questura di Viterbo, vigili del fuoco ed il 118. Le indagini sono condotte dai carabinieri di Soriano nel Cimino, la compagnia di Viterbo ed il reparto operativo.

Il personale della ferrovia, lamenta la carenza di manutenzione della linea che

appartiene alla Regione Lazio ed è affidata in concessione all’ATAC.

Per ripristinare la linea serviranno almeno 4 0 5 giorni, a causa della zona estremamente impervia che crea difficoltà al recupero del rotabile precipitato. Occorrerà creare una apposita via di accesso per i mezzi di soccorso.

Il COTRAL gestirà di conseguenza per gli utenti del treno, il sevizio sostitutivo con le proprie corriere, poi la ferrovia, come dicono, verrà attivata nella tratta Soriano nel Cimino – Roma e tra Vitorchiano e Viterbo.

Forte è il timore degli utenti della linea che ritengono che questo ulteriore incidente venga preso a motivazione per smantellare la tratta Civita Castellana Viterbo.

 

 

     Fonti:

-Il Corriere della Sera                                                  08.05.2011

-Il Messaggero                                                                  "

-La Repubblica                                                                  "

-On Tuscia                                                                        "

-Tuscia web                                                                      "

-Viterbo Oggi                                                                     "

-Occhio viterbese                                                               "

-Nuovo Viterbo Oggi                                                          "

-Roma Oggi Notizie                                                            "