Crea sito
                                                                                             La ferrovia Roma nord

Home page

-Articoli

54-Riano scontro auto treno

-Video 

-Orari

-Archivio fotografico

-Bibliografia

-Link

-Autore

-Indice Alfabetico

-Contatti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Passaggio a livello non custodito nei pressi di Riano

 

Ferrovia Roma Nord

Riano scontro auto treno

 

di Elisabetta Lelmi (10 marzo 2011)

 

 

Nonostante i segnali acustici ed ottici che preannunciavano l’arrivo del treno, un automobilista, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe attraversato un passaggio a livello non custodito, nei pressi di Riano. Il convoglio passeggeri diretto a Roma, verso le ore 7,20, investiva l’auto. Nell’impatto non si lamentavano ne feriti, ne contusi, il servizio regionale rimaneva sospeso nella tratta Montebello – Civita Castellana, ben cinque convogli diretti a Roma, rimanevano bloccati. Alle ore 8,45 il servizio extra-urbano veniva riattivato.

L’intervento delle autorità di polizia, che ha effettuato i rilievi di rito, chiarirà la dinamica dell’incidente. Si tenterà di spiegare il comportamento del conducente dell’auto che non si é fermato nonostante la presenza del segnale di divieto di transito.

Duro il commento di IDV, Sel e Fds di Riano:  “i cittadini che usano questa linea non sono di serie B, la Polverini intervenga immediatamente in merito al raddoppio dei binari ed alla messa in sicurezza dell’intera tratta; non si possono definanziare i lavori messi in cantiere. La Regione deve potenziare e riqualificare questa ferrovia che ogni giorno diviene sempre più antiquata e pericolosa”.

 

  

 

Fonti:

-Viterbo Oggi                                      10.03.2011

-Agenparl                                            10.03.2011

-Youreporternews                               10.03.2011

-La Repubblica                                   10.03.2011