Crea sito
                                                                                             La ferrovia Roma nord

-Home page

-Articoli

122-Quell'incidente al passaggio a livello di Pian dei Cerri a Bagnaia

-Video 

-Orari

-Archivio fotografico

-Bibliografia

-Link

-Autore

-Indice alfabetico

-Contatti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DSC_1207

 

Ferrovia Roma Nord

Quell’incidente al passaggio a livello di Pian dei Cerri a Bagnaia

di Gianfranco Lelmi

 

Era il 13 dicembre del 2006, esattamente le 11,10, quando un treno Metro diretto a Roma travolse al passaggio a livello di Pian dei Cerri a Bagnaia una Fiat Punto con due persone nell’abitacolo. Il passaggio a raso della ferrovia era munito di Croce di Sant’Andrea e segnalazione luminosa.

Un agricoltore del posto, Igino Bernini di 76 anni e sua moglie Bruna Pastori di 67, hanno rischiato la vita per una imprudenza. La prontezza macchinista del treno e la contenuta velocità di marcia del convoglio hanno salvato la vita ai due malcapitati.

La parte posteriore dell’auto veniva colpito dai respingenti dl treno ferendo la donna che trasportata all’ospedale Belcolle di Viterbo veniva trattenuta in osservazione.

Immediato l’intervento dei carabinieri di Viterbo che effettuavano i rilievi di “routine”, la linea restava bloccata per circa un’ora e mezza.

 

E’ sempre la stessa storia di ieri e di oggi. Dove sono finiti i soldi? Non prendeteci in giro

In merito all’incidente, l’assessore alla mobilità della Regione Lazio, Fabio Ciani si compiaceva per il fatto che l’incidente non fosse finito in tragedia.

Riconosceva la necessità di mettere in sicurezza la lenea ferroviaria e ricordava che la Regione Lazio aveva stanziato 57 milioni di euro per eliminare numerosi passaggi a livello consentendo anche un ammodernamento della tratta urbana (piazzale Flaminio-Montebello) e della tratta extra urbana (Montebello-Viterbo).

L’assessore aggiungeva che la Regione Lazio ha finanziato questa linea ferroviaria con numerosi interventi di acquisto di materiale rotabile e la realizzazione di interventi di segnalamento e sicurezza di terra per “un investimento complessivo di 113.487.651 euro”.

“Grazie a questi investimenti, dichiarava Ciani, episodi come quello di oggi verranno evitati e si avrà la possibilità di viaggiare con maggiore sicurezza”.

 

Fonte:

Tusciaweb