Crea sito
                                                                                             La ferrovia Roma nord

-Home page

-Articoli

199-Nuovi segnali negativi anche nella tratta concernente la Provincia di Roma

-Video 

-Archivio fotografico

-Bibliografia

-Link

-Autore

-Indice alfabetico

-Contatti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

02-02-2016_134442

 

Ferrovia Roma Nord

Nuovi segnali negativi anche nella tratta ferroviaria

concernente la provincia di Roma

di Gianfranco Lelmi

 

Ecco il titolo che si leggeva in data 3 marzo 2016 su il Nuovo Magazine: “Castelnuovo di Porto – Morlupo, ottime prospettive per il

trasporto pubblico locale”. 

Praticamente quello che si recepisce nella lettura del testo, concerne l’utilizzo di bus che oltre a collegare i comuni di Castelnuovo di Porto e

Morlupo, permetterà di raggiungere con un unico biglietto altre aree.    In merito al collegamento Castelnuovo di Porto – Morlupo sorge

qualche dubbio. Come è stato osservato da alcuni pendolari, intasare ulteriormente la via Flaminia con nuovi trasporti su gomma, senza

considerare che esiste una ferrovia, è errato. Maggiori investimenti sulla rotaia potrebbero assolvere, senza problematiche di inquinamento

e di traffico, al collegamento tra i due paesi sopra menzionati. Ove non esiste la ferrovia, è ovvio che occorre utilizzare la connessione  su

gomma. Quello che preoccupa maggiormente è il seguente discorso: ”il nuovo Trasporto Pubblico Locale integrato, consentirà di

collegare snodi fondamentali come la stazione di Montebello…..” come se la Ferrovia Roma Nord non esistesse. L’Aremol, società

che gestisce per conto della Regione Lazio tali servizi dovrebbe attuare il progetto definitivo ed il capitolato di appalto entro sei mesi. Il

valore economico dell’e intervento richiede di procedere tramite gara europea.

In molti si domandano se non era meglio investire soprattutto sulla ferrovia, senza incrementare e duplicare con il trasporto su gomma un

percorso che è già servito dal treno, raccontando poi che gli utenti della ferrovia sono pochi ed è meglio sopprimerla.

 

05.03.2016