Crea sito
                                                                                             La ferrovia Roma nord

-Home page

-Articoli

216-La chiusura del passaggio a livello a Faleri

-Video 

-Archivio fotografico

-Bibliografia

-Link

-Autore

-Indice alfabetico

-Contatti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

20160423_112926

Silvia Blasi, consigliere regionale - Massimiliano Bernini deputato

La chiusura del passaggio a livello a Faleri

di Gianfranco Lelmi

 

Il giorno 23 aprile 2016, alle ore 10 si è svolto a Faleri in via Almirante,  un “miting” al fine di richiamare l’attenzione sulla costruzione di una complanare tra Civita Castellana e Fabrica di Roma.  Con la realizzazione di quest’opera, come dicono gli organizzatori del “sit.in”, tutti gli attraversamenti della ferrovia, verranno chiusi.  La preoccupazione principale riguarda la chiusura del passaggio sulla ferrovia, cioè l’attraversamento di via Almirante a Faleri, che comporterà di conseguenza la divisione della frazione in due parti, con l’aggravio per gli abitanti di dover percorrere un tratto di strada di alcuni chilometri, per raggiungere quei luoghi ove ora basta un percorso pochi metri.

Tra le conseguenze negative elencate: la svalutazione delle abitazioni poste nelle vicinanze della progettata strada, la difficoltà per i residenti per poter raggiungere servizi, strutture commerciali, generando crisi. Difatti, la realizzazione dell’opera favorirà i grandi centri come Fabrica di Roma o Civita Castellana.

Affermano gli organizzatori della manifestazione, con questa realizzazione, il treno per Viterbo guadagnerà solo pochi minuti, inoltre proseguono, sono stati appaltati per la ferrovia, lavori per 350 milioni fino a Morlupo, il resto è tutto da finanziare e progettare. Il Movimento 5 Stelle si è battuto per mettere il trasporto su rotaia al centro degli investimenti regionali. Un semplice passaggio a livello con le sbarre, aggiungono alcuni partecipanti alla manifestazione, potrebbe risolvere il problema con enorme risparmio di tempo e denaro.

Tra i partecipanti, la consigliera regionale del M5S Silvia Blasi, nonché il parlamentare del M5S Massimiliano Bernini.

Al termine della riunione, qualcuno ha osservato: che è inutile preoccuparsi della chiusura dei passaggi di attraversamento della ferrovia, intanto la tratta Civita Castellana Viterbo verrà chiusa.

Segno evidente che ora un solo treno per Viterbo parte da Civita Castellana, mentre ben dieci partono da Catalano.

 

 

20.07.2016

 

ferroviaromanord.altervista.org

 

20160423_112920

20160423_113637

20160423_105031

20160423_105021

20160423_111434

vlcsnap-2016-07-20-17h03m56s465

Inizio lavori sovrappasso (a destra) nei pressi di Catalano - luglio2016

vlcsnap-2016-07-20-17h06m20s582

Inizio lavori sovrappasso nei pressi di Catalano - luglio2016

vlcsnap-2016-07-20-17h04m41s061

Inizio lavori sovrappasso nei pressi di Catalano - luglio2016