Crea sito
                                                                                             La ferrovia Roma nord

Home page

-Articoli

71-Cosa é stato segnalato all'Assessore ai trasporti della Provincia di Viterbo

-Video 

-Orari

-Archivio fotografico

-Bibliografia

-Link

-Autore

-Indice Alfabetico

-Contatti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 L'assessore Franco Simeone

L'assessore ai trasporti della Provincia di Viterbo  Franco Simeone

 

Cosa é stato segnalato all’assessore ai Trasporti della Provincia di Viterbo.

 

di Gianfranco Lelmi

 

 

E’ stato ben spiegato all’ Assessore ai Trasporti della Provincia di Viterbo Franco Simeone che la presenza di pochi viaggiatori sulla Ferrovia ex Roma Nord è determinata da i continui cambiamenti di orari, soppressioni di corse, sostituzioni di treni con corriere o viceversa, abolizioni improvvise di treni, chiusura della biglietteria di Viterbo ecc. Inoltre la concorrenza  spietata della corriera non è giustificata, gli autobus del COTRAL partono alla stessa ora del treno, benché il traffico stradale a Viterbo non sia un problema da poco, le corse delle corriere hanno preso di gran lunga il sopravvento sul treno.

E’ stato illustrato il funzionamento della ferrovia della Val Venosta, dove con un solo binario, la frequenza dei treni raggiunge i trenta minuti e pertanto si potrebbe imitare la stessa cosa sulla Ferrovia Roma Nord, cadenzando ed aumentando inoltre le corse.

Il destino della tratta Civita Castellana Viterbo forse è quello di vedere il tracciato della ferrovia,  percorso nei giorni festivi da un mero trenino che trasporta i turisti in visita nella Tuscia.

E’ stato ribadito all’Assessore, i soldi per sostituire le corriere al treno ci sono, inoltre è stato evidenziato, gli autobus durano mediamente 7 anni, mentre i rotabili del 1932 ancora funzionano.

Il pullman trasporta solamente 50 persone ed inquina tantissimo aumentando il problema del traffico di Viterbo, mentre il treno non ammorba l’aria, non crea problemi di circolazione ed un solo convoglio trasporta 558 persone. E’ stato spiegato all’Assessore, in Eritrea, come viene riferito da esperti, dove vivono secondo alcuni “gli incivili, la gente del terzo mondo”  non hanno sognato come da noi il ripristino della Spoleto - Norcia, hanno proprio ricostruito la vecchia ferrovia  a vapore fatta dagli italiani, con un valico a 2.400 metri.

Per andare in prossimità di casa nostra, è stato riferito, la Ferrovia Giulianova Teramo, ieri deserta e semi abbandonata, oggi è integrata nel servizio metropolitano Teramo – Giulianova – Pescara – Chieti. Quando una linea viene fatta funzionare come si deve, i passeggeri arrivano.

 

 

 

 17.05.2011