Crea sito
                                                                                             La ferrovia Roma nord

-Home page

-Articoli

93-Il Comitato Pendolari della Ferrovia Roma Nord

-Video 

-Orari

-Archivio fotografico

-Bibliografia

-Link

-Autore

-Indice alfabetico

-Contatti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La vecchia stazione di Prima Porta

 

Ferrovia Roma Nord

 

IL COMITATO PENDOLARI FERROVIA ROMA NORD

L'ATAC risponde  al Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord   21 dicembre 2012

 

Gianfranco Lelmi

 

 

Sono anni che i pendolari della Ferrovia Roma Nord sopportano le situazioni più assurde. Su vecchi ritagli di giornale degli anni passati, è possibile leggere articoli concernenti il disagio dei viaggiatori che è sempre esistito su questa vecchia ferrovia costantemente trascurata. Raccolta di firme per protestare verso il vettore e la Regione, se ne contano diverse, ora le cose stanno prendendo una direzione più impegnativa, poiché questo trenino “stramaledetto” è indispensabile, serve una miriade di quartieri, paesi, zone residenziali che non possono fare a meno di questo mezzo.

Era il mese di luglio 2012, erano in corso i lavori nella stazione di Prima porta e di conseguenza nella tratta La Celsa – Montebello, la circolazione si svolgeva a binario unico.

Per due mesi i pendolari di detta linea dovevano sopportare un calvario indescrivibile: ritardi, mancanza di informazioni,  treni estremamente affollati, mancanza di aria condizionata, coincidenze che saltavano, scarsa sicurezza.  Dai quindici, venti minuti di attesa di un convoglio, si passava ai trenta – quaranta minuti.

Un’ingegnere arrivava a lamentare che il cambio di progetto in corso d’opera, dava luogo a sbagli durante i lavori di ristrutturazione.

Su Facebook si costituiva il gruppo “Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord” che raccoglieva numerose adesioni, segnalazioni, proteste, suggerimenti. Scopo del Comitato era ed è di far sentire la propria voce in merito a disagi, disservizi, disattenzioni dell’Azienda dei trasporti.

In pratica, in modo efficace, civile, i pendolari volevano intervenire sulle problematiche quotidiane che dovevano affrontare ed affrontano ogni giorno.

Il  3 dicembre 2012 il Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord  rivolgeva una serie di domande scritte all’ATAC  alle quali il  21 dicembre 2012 rispondeva.

Quesiti venivano mossi all’azienda in merito alla pubblicazione del bilancio di esercizio ATAC 2012. L’Azienda rispondeva che deve essere approvato entro 30 giugno 2013.

In merito alla carta dei servizi 2013 rispondeva che sarà pubblicata entro aprile maggio 2013.

Riguardo alla soppressione di 10 – 20 corse giornaliere, l’ATAC  spiegava che la carenza di organico e l’indisponibilità  del personale ad effettuare prestazioni straordinarie era la causa di questi disservizi. Problematica che dovrebbe risolversi nei primi mesi del 2013.

Per il conducente unico  sulla tratta urbana , l’Azienda spiegava che, avendo sistemato tutte le banchine, non era più necessaria la figura del capo treno. Questa figura va “rifunzionalizzata”, vista la carenza di macchinisti, e la necessità di aumentare il servizio nella tratta extra urbana.

Il completamento dei lavori a Prima Porta, spiegava l’Azienda, era previsto per fine dicembre, dando così la possibilità ai disabili, neonati, bambini di accedere senza problemi ai treni. Ma causa il manca sostegno economico della Regione Lazio, il programma ha subito un ritardo. Inoltre a Montebello gli ascensori entreranno in funzione nei primi mesi del 2013 previo ottenimento del nulla osta e delle autorizzazioni del Ministero dei Trasporti per il funzionamento senza personale preposto, grazie al controllo a distanza.   

A Rignano Flaminio, spiegava l’ATAC, è stata installata una recinzione  e delle pietre per impedire che gli utenti accedano alle banchine, passando per il sedime ferroviario in base al D.P.R. 753 dell’11 luglio 1980 art 19. Presto i disabili potranno transitare nella stazione di Rignano Flaminio senza problemi. In merito agli sbandati e zingari presenti a Monte Antenne, la stazione verrà monitorata e la problematica verrà risolta. Tutte le stazioni della tratta urbana verranno munite di tornelli, lo stesso verrà effettuato nella tratta extra urbana a Riano, Castel Nuovo di Porto, Morlupo, Rignano Flaminio, Sant’Oreste, Civita Catstellana e Viterbo. Lo stato deprecabile dei treni dipende da alcuni passeggeri che spesso sono anche non paganti. Per migliorare il servizio sulla linea è in corso un progetto con il coordinamento di un Program Manager.

In merito al “report” compilato dagli addetti alla customer, al piano di comunicazione di ATAC, il tema sarà affrontato in un secondo momento. Il Piano di sviluppo e investimento per il 2013 -2015 verrà affrontato con la Regione Lazio.  L’ATAC è disponibile per un tavolo di confronto costruttivo con il Comitato dei Pendolari, è ovvio che l’azienda non può prendere impegni per la Regione Lazio. Per la tratta urbana vi sarà un cadenzamento regolare, mentre per la tratta extra urbana che è legata al binario unico e quindi agli incroci, il discorso sarà legato all’ orario.

Benché l’ATAC ha una forza lavoro di 12.000 dipendenti,  non può spostare facilmente le proprie risorse poiché per la ferrovia sono necessarie specifiche abilitazioni.

Sarà inoltre considerata la richiesta del Comitato dei Pendolari per partecipare alla stesura della Carta dei Servizi. La sicurezza concernente il flusso e deflusso dei viaggiatori nelle stazioni è demandata all’Ente di Sorveglianza (USTIF), l’ATAC è disponibile a d approfondire il tema.

Maggiori informazioni audio e video saranno date agli utenti del trasporto, presso le stazioni.

L’ATAC, spiega che ventidue stazioni saranno dotate di tornelli antievasione, ma evita di dare chiarimenti sul presidio delle stazioni.

Le informazioni che saranno date alle stazioni, per il momento saranno solo in inglese.

Il prossimo incontro con l’Azienda è stato richiesto dal comitato pendolari entro il mese di gennaio 2013.

 

 

 

 

03.01.2013

 

  

 

Fonti:

 

Vigna Clara Blog.it                                       Ferrovia Roma Nord: nasce sulla Rete il Comitato

Pendolari   24.07.2012

Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord     Le domande del Comitato e le Risposte dell’Azienda